Medicina funzionale

PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA MEDICINA FUNZIONALE REGOLATORIA

La MFR è una branca della medicina che studia la risposta biologica dell’organismo allo stress, causato da agenti fisici, chimici, biologici e sociali. In quest’ottica, sono considerate di enorme importanza le interconnessioni fra psiche e soma, mediate dai seguenti apparati: sistema nervoso autonomo, immunitario ed endocrino. Ogni persona è caratterizzata da una personale individualità biochimica e fisiologica, pertanto il metabolismo, le condizioni dei pH biologici e la reattività enzimatica hanno un ruolo rilevante.

MEDICINA FUNZIONALE REGOLATORIA E MEDICINA CONVENZIONALE

La MFR non è in contrapposizione alle conoscenze della medicina convenzionale, piuttosto le integra, fornendo innovativi modelli diagnostico-terapeutici. L’approccio al paziente non è più centrato sulla malattia, piuttosto sulla valutazione delle sue capacità reattive, evidenziando precocemente le alterazioni funzionali. La salute è interpretata dalla MFR non come l’assenza della malattia, ma come un equilibrio biologico dinamico, capace di far fronte agli stress di qualsiasi natura.

VALIDITÀ SCIENTIFICA DELLA MEDICINA FUNZIONALE REGOLATORIA

La MFR ha come base lo studio dell’unità funzionale: Cellula e Matrice Extracellulare. In effetti, la MFR ha sempre rivolto grande attenzione al mantenimento dell’equilibrio della Matrice Extracellulare (MEC) attraverso: drenaggio, idratazione, regolazione del pH, rimozione delle tossine.